Patrocinio Consolato Brasiliano Napoli

 

 

Con animo commosso, a nome di tutti i bimbi che si affacciano sorridenti e pensosi nelle pagine di questo albo, sento di dare i miei sentiti ringraziamenti a tutti coloro che hanno collaborato per la buona riuscita di questa benemerita iniziativa. Dalle lontane terre del Brasile, dell’Ecuador e del Togo, questi ragazzetti sembrano resi vivi e presenti qui e ora; con i loro grandi occhi ci interrogano, ci interpellano, turbano le nostre coscienze addormentate, stimolano la nostra sensibilità, risvegliano in noi sentimenti ormai sopiti, fanno sbocciare desideri di bontà e di bellezza.

 Il mio profondo grazie va innanzitutto alla Presidente dell’Associazione ‘L’essenzialista’, la carissima Signora Filomena Pagnani, che in sinergia con il marito Carlo Improta, ambedue artisti, insieme al Signor Stelvio Gambardella del Centro d’arte Gamen, hanno realizzato questa opportunità a favore dei bambini delle nostre Missioni. Con grande forza di volontà, questi ammirevoli coniugi e collaboratori non si sono arresi difronte alle numerose difficoltà di vario genere incontrate lungo il percorso ma pieni di entusiasmo hanno saputo dimostrare con i fatti che l’arte ha qualcosa in sé di divino e quindi, se incarnata in persone sensibili, diventa capace di diffondere e comunicare il bene.

Ringrazio di cuore tutti gli artisti che si sono lasciati coinvolgere da questa cordata di solidarietà mettendo a disposizione la loro arte e rendendo in tal modo prossimi al nostro cuore e alla nostra mente, tanti bambini che vivono in situazioni a dir poco disumane.

Ringrazio ancora tutti coloro che con l’acquisto di un quadro, pur ottenendo così un ‘opera di valore, contribuiscono a donare speranza a tanti ragazzi. Il volto del bambino che porteranno a casa li accompagnerà lungo i vari percorsi della vita, e sarà per loro –quasi una benedizione- sempre di aiuto e conforto.

Ringrazio infine tutti gli sponsor tra cui il Banco di Napoli Fondazione che ha messo a disposizione un notevole contributo per rendere possibile l’iniziativa.

Infine ringrazio sentitamente il Comune di Napoli, nella persona dell’Assessore alla Cultura Nino Daniele, che ha messo a disposizione per la mostra, le splendite sale di Castel dell’Ovo, e la collaborazione fattiva della VI Municipalità nella persona dell’Assessore alla Cultura, Sig. Rino Zuccoli, sempre disponibile e sensibile per la difesa di chi non ha voce.

Napoli li 05/11/2013

                                                                                     La Sup. Generale

                                                                             Suor Pasqualina Pignatiello